Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Palmer Luckey: la VR diventerà ambita da tutti, prima che accessibile a tutti

Palmer Luckey: la VR diventerà ambita da tutti, prima che accessibile a tutti

Oculus Rift
A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 24/12/2015
Se non siete davvero interessati al mondo della realtà virtuale, non pensate di comprare Oculus Rift. Sembra questo il messaggio lanciato da Palmer Luckey sul suo profilo Twitter, dove il co-fondatore di Oculus ha precisato che il dispositivo, in arrivo nel 2016, non avrà proprio un prezzo accessibile (complice anche l'hardware richiesto per supportarlo), assicurando però anche che quanto offerto ai giocatori sarà appetibile.



Nel suo tweet, Luckey ha spiegato che "la realtà virtuale diventerà qualcosa che tutti vogliono, prima che qualcosa che tutti possono permettersi." Ecco il tweet in lingua originale:

Inoltre, Luckey ha ragionato sul fatto che molti, poco informati, pensano di poter comprare Rift e giocare semplicemente sul loro laptop, ed ha quindi voluto precisare che il team Oculus vuole essere sicuro che tutti coloro che acquisteranno il dispositivo, sappiano precisamente cosa stanno portando a casa:

Voi siete tra coloro che desiderano giocare in realtà virtuale, o passerete il 2016 a cercare di capire quale sarà l'effettivo impatto di questa tecnologia sul mondo videoludico? Vi ricordiamo infatti che, oltre a Rift, il prossimo anno sarà teatro anche dell'arrivo di PlayStation VR e HTC Vive.