Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Per Yoshida, anche i più grandi sviluppatori lavoreranno con PlayStation VR

Per Yoshida, anche i più grandi sviluppatori lavoreranno con PlayStation VR

PlayStation VR
A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 14/12/2015
Il 2016 sarà – almeno sulla carta – l'anno della realtà virtuale. Oltre ad Oculus Rift, infatti, il mercato accoglierà anche PlayStation VR, e Shuhei Yoshida, presidente di Sony Worldwide Studios, si è detto sicuro che anche i più grandi sviluppatori saranno convinti dal prodotto marchiato Sony, e cominceranno a produrre giochi ad esso destinati.



"Siamo dei grandi fan delle piccole realtà, ci sono tanti prodotti che arrivano dalle piccole comunità indie" ha spiegato Yoshida, "ovviamente, ci piacerebbe vedere anche i più grandi publisher AAA dedicarsi a loro volta a contenuti per PSVR. Abbiamo delle demo di Capcom, SEGA e Square Enix, il che è grandioso, e spero che ce ne saranno anche altre. Abbiamo anche Ubisoft che aveva mostrato Trackmania all'E3. I maggiori publisher, a causa delle loro enormi risorse, tendono ad attendere che il mercato sia maturo, così da poter giustificare un investimento su larga scala, ma io sono molto ottimista che la cosa si verificherà."

Rose e fiori, insomma, per PlayStation VR e il mercato della realtà virtuale, almeno secondo Yoshida. Voi concordate con lui? Pensate che il mercato diventerà sufficientemente popolare da attrarre gli investimenti delle più grandi aziende? Cosa vi piacerebbe producessero?