Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
EA costretta a rimuovere 13 calciatrici da FIFA 16

EA costretta a rimuovere 13 calciatrici da FIFA 16

FIFA 16

PC, PS3, PS4, X360, XONE

Sportivo

EA

24 settembre 2015

A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 17/09/2015
Con un comunicato ufficiale, Electronic Arts ha annunciato di aver dovuto rimuovere dal suo FIFA 16 diverse calciatrici. Il provvedimento è dovuto al fatto che le ragazze frequenteranno delle scuole dell'NCAA (National Collegiate Athletic Association), e la loro presenza all'interno di un videogame farebbero perdere loro l'eleggibilità per le squadre collegiali.



"L'NCAA ha recentemente informato EA Sports del fatto che queste tredici studentesse e calciatrici rischierebbero la loro eleggibilità per le squadre collegiali, se fossero incluse in FIFA 16" ha spiegato EA. "Non siamo d'accordo con questa posizione. Tutti i diritti che abbiamo sono stati ottenuti seguendo il protocollo standard imposto dalle federazioni e dagli enti governativi, e nessuna di queste studentesse-atlete dell'NCAA, o potenziali studentesse-atlete, sarebbe stata compensata singolarmanete da EA Sports per la sua inclusione nel gioco."

"Riteniamo che questa decisione neghi alle tredici giocatrici l'opportunità di rappresentare nel gioco i loro Paesi, ma le abbiamo rimosse per assicurarci che la loro eleggibilità non corra alcun rischio"
conclude il comunicato.

Ecco l'elenco delle calciatrici rimosse:
Kadeisha Buchanan, Canada
Jessie Fleming, Canada
Ashley Lawrence, Canada
Janine Beckie, Canada
Rebecca Quinn, Canada
Sura Yekka, Canada
Celia Jiménez, Spagna
Tanya Samarzich, Messico
Greta Espinoza, Messico
Christina Murillo, Messico
Amanda Perez, Messico
Emily Alvarado, Messico
Maria Sanchez, Messico