Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Activision annuncia delle novità per la beta di Call of Duty: Black Ops III

Activision annuncia delle novità per la beta di Call of Duty: Black Ops III

Call of Duty: Black Ops III

PC, PS3, PS4, X360, XONE

Sparatutto

Italiano

Activision

6 novembre 2015

A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 21/08/2015
Treyarch sta lavorando alla beta attualmente in corso su PS4 per Call of Duty: Black Ops III, e durante una diretta Periscope che si è tenuta ieri ha annunciato alcune novità. Come si legge nel comunicato ufficiale diramato poi da Activision, "per iniziare, il level cap verrà innalzato a Major (Livello 34), il che sbloccherà nuove armi, equipaggiamento, perk e scorestreak."



"Inoltre, Treyarch introdurrà una nuova mappa in rotazione, Stronghold – un castello high-tech posto nelle Alpi svizzere che è caratterizzato da un disegno asimmetrico con un mix letale di line di vista esposte e di situazioni per il combattimento ravvicinato."


È stato anche annunciato l'arrivo di un nuovo specialista, Reaper, per i giocatori che raggiungeranno il livello 34. Quest'ultimo, si legge, è "nato come costoso progetto di ricerca e sviluppo militare per supportare le Forze Speciali sul campo, l’EWR era un prototipo di robot da combattimento d’avanguardia, all’epoca il più avanzato al mondo. Tagli di budget e imbarazzanti incidenti politici hanno ridotto il progetto a una mera fonte di metallo di scarto, con l’eccezione di quest’ultimo prototipo rimasto."
La sua arma è nota come Falce, "arto robotico che si trasforma in una potente mitragliatrice", mentre la sua abilità, Psicosi, "si infiltra nel sistema DNI nemico per simulare la presenza di tre diversi Reaper."

Infine, viene segnalato che "Treyarch introdurrà la modalità di gioco Uplink alla playlist multiplayer." Nelle scorse ore, abbiamo pubblicato un'anteprima di Black Ops III: se ancora non lo avete fatto, potete leggerla cliccando qui.