Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Niente schermate di caricamento per Rise of the Tomb Raider

Niente schermate di caricamento per Rise of the Tomb Raider

Rise of the Tomb Raider

PC, PS4, X360, XONE

Action-Adventure

13 novembre 2015 - 29 gennaio 2016 (PC) - 11 ottobre 2016 (PS4)

A cura di Pietro Guido “Raxias” Gualano del 31/07/2015
Brian Horton, game director di Rise of the Tomb Raider, ha confermato che nel gioco non saranno presenti schermate di caricamento:

"Abbiamo creato un'esperienza senza soluzione di continuità proprio come per l'ultimo Tomb Raider. Vogliamo fare in modo che il giocatore possa godere di un'immersione totale nel mondo di gioco il prima possibile e abbia la possibilità di passare da una missione a un'altra in modo naturale e senza interruzioni.
Gli spazi da esplorare nel titolo sono tre volte più grandi rispetto a quelli dell'ultimo capitolo e le tombe presenti sono molto più ampie. I giocatori devono risolvere più enigmi minori per riuscire ad arrivare alla soluzione di un unico grande puzzle.
Abbiamo anche introdotto alcune nuove meccaniche: Lara può arrampicarsi sugli alberi e ha la possibilità di nuotare sott'acqua per affrontare un nemico silenziosamente."