Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Il producer di Metal Gear Solid V risponde alle accuse di downgrade

Il producer di Metal Gear Solid V risponde alle accuse di downgrade

Metal Gear Solid V: The Phantom Pain

PC, PS3, PS4, X360, XONE

Azione

1 settembre 2015 - 13 ottobre 2016 Definitive Experience

A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 09/07/2015
Nel mondo dei videogiochi c'è sempre spazio per un po' di polemica, sopratutto quando si tratta di grafica, e forse in virtù di alcune recenti scottature subite dagli appassionati di questo medium. A riprova di ciò, alcuni utenti su Twitter hanno accusato Konami e l'oramai ex Kojima Productions di aver eseguito un downgrade su Metal Gear Solid V: The Phantom Pain.



Secondo i sostenitori dell'accusa, ciò si sarebbe notato nel più recente video gameplay, rilasciato pochissimi giorni fa. La notizia è però arrivata fino al producer del gioco, Kenichiro Imaizumi, che su Twitter non le ha mandate a dire, facendo notare ai giocatori come sia assurdo pensare che a questo punto dello sviluppo, a poche settimane dal debutto, si possa aver fatto una modifica così sostanziale al prodotto finale. Oltretutto, il producer fa notare anche ad un utente particolarmente agguerrito (uno dei pochi, ad essere sinceri) che le diverse ombre viste nel gameplay sono dovute ad una differente illuminazione rispetto al precedente, visto e considerato che potrete scegliere in prima persona in quale momento della giornata affrontare le missioni.



Potete vedere qui sotto i suoi tweet:


Vi ricordiamo che la nuova avventura di Big Boss arriverà l'1 settembre su PS3, PS4, Xbox 360 e Xbox One, e il 15 settembre su PC.