Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Miyamoto sicuro: la realtà virtuale non si sposa bene alla filosofia Nintendo

Miyamoto sicuro: la realtà virtuale non si sposa bene alla filosofia Nintendo

Nintendo (Software House)
A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 26/06/2015
Qualche settimana fa, il presidente di Nintendo of America, Reggie Fils-Aime, aveva spiegato i motivi che lo portano a ritenere la realtà virtuale tutt'altro che votata al divertimento, quanto piuttosto allo sfoggio dell'utilizzo di pura tecnologia. Oltretutto, oggetti come Oculus Rift e Project Morpheus non garantirebbero a suo dire un gioco socievole, isolando l'utente. Ve ne abbiamo parlato in questa notizia dedicata.



A quanto pare, anche il leggendario Shigeru Miyamoto è dello stesso avviso, dal momento che ha rilasciato alcune dichiarazioni nelle quali spiega perché, dal suo punto di vista, questo tipo di tecnologia non possa andare a nozze con la filosofia di gaming che è propria di Nintendo.

"Le attuali tipologie di realtà virtuale non vanno bene per la filosofia di Nintendo, che cerca di creare dell'intrattenimento che si possa giocare tutti insieme stando in salotto" ha spiegato Miyamoto. "Stiamo sempre cercando nuove tecnologie e sperimentando nuovi elementi, ma non riteniamo che la realtà virtuale sia ora in una posizione che la vede pronta alla release – o almeno, non come prodotto che vada bene per la nostra filosofia del gioco in salotto."

Condividete le sue parole? Pensate che i giochi Nintendo non sarebbero adatti all'esperienza tramite visore VR?