Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Gli autori di Dying Light si fanno beffe della partnership tra Destiny e Red Bull

Gli autori di Dying Light si fanno beffe della partnership tra Destiny e Red Bull

Dying Light

PC, PS4, XONE

Survival horror

27 gennaio 2015 (solo digitale), 6 marzo (solo fisico) - 9 febbraio 2016 (The Following su Steam) - 12 febbraio 2016 (The Following Enhanced Edition)

A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 24/06/2015
Qualche ora fa, vi abbiamo riferito che Destiny e Red Bull hanno stretto una partnership: grazie a questo accordo, saranno distribuite nei negozi delle lattine della nota bibita griffate con immagini e loghi del titolo Bungie, ed esse riporteranno i codici per una missione extra per i possessori de Il Re dei Corrotti. La notizia è stata accolta in maniera abbastanza ilare dalla nostra community nella notizia originale, e sembra che anche Techland, team autore di Dying Light, abbia deciso di farsi quattro risate alle spalle di Bungie e di questa particolare idea di marketing.



Sul suo profilo Twitter, infatti, gli autori del suddetto Dying Light vi invitano a bere un salutare bicchiere d'acqua, fotografandovi ed utilizzando l'hashtag dell'iniziativa per ottenere armi bonus all'interno del gioco. L'immagine, oltre che dall'hashtag "#DrinkRightDyingLight", è accompagnato dalla battuta "ci uniamo all'ultima moda nel marketing per videogiochi."

Vi proponiamo qui sotto il tweet in lingua originale, perché ne vale la pena: