Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Sony e Oculus continuano a collaborare per il futuro della realtà virtuale

Sony e Oculus continuano a collaborare per il futuro della realtà virtuale

PlayStation VR
A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 20/06/2015
Shuhei Yoshida, presidente di Sony Worldwide Studios, ha fatto sapere che la compagnia sta continuando a lavorare a Project Morpheus tenendosi in stretto contatto con il team Oculus, impegnato invece sul suo Oculus Rift. I due visori per la realtà virtuale arriveranno sul mercato durante il 2016, e ciò a cui ambiscono le due aziende è riuscire a trasmettere al pubblico la giusta idea di ciò che questa nuova tecnologia ha da offrire.



"[Noi e Oculus] ci conosciamo l'un l'altro molto bene. Brendan Iribe lavorava su Gaikai. Palmer Luckey lo conoscevamo da prima che lanciasse la campagna Kickstarter. Abbiamo la medesima intesa. Dobbiamo accertarci che il sistema sia perfetto, perché la cosa peggiore che può succedere – Palmer lo ha sempre detto – è che qualche grossa compagnia venga fuori con un sistema di bassa qualità, rovinando le acque di questa nuova tecnologia."

Per questo motivo, le due aziende si invitano alle rispettive tech demo per fornirsi consigli su come migliorare ciascuna il proprio prodotto. Alla scorsa GDC, ad esempio, Luckey provò Morpheus, consigliando a Sony di ridurre ancora lievemente la latenza.

Rimanete con noi per tutte le novità sulle prossime frontiere della realtà virtuale.