Conclusa l'indagine del governo turco: Minecraft sarà vietato nel paese

Circa un mese fa, vi abbiamo riportato la notizia di come il governo turco fosse preoccupato dei contenuti presenti in Minecraft, decidendo così di aprire un'indagine per poter fare chiarezza sulla questione. Quest'oggi è stato comunicato il risultato di questa ricerca e con ogni probabilità il gioco verrà vietato in Turchia. Stando a quanto riportato dai siti turchi Hürriyet Daily News e LeaderGamer il ministro delle politiche sociali sta contattando Microsoft per comunicare questa decisione, anche se la scelta finale in merito a questa vicenda spetterà al tribunale turco.

Il fatto che un libro di Minecraft sia diventato un best-seller per i bambini pare non abbia ammorbidito il pensiero delle autorità turche. “Anche se il gioco può essere visto come un incoraggiamento alla creatività nei bambini, permettendo loro di costruire case, terreni agricoli e ponti, devono essere uccise delle creature ostili per proteggere queste strutture. In breve, il gioco è basato sulla violenza” è quanto si legge nel rapporto diffuso quest'oggi.
Non mancheremo di fornirvi ulteriori aggiornamenti sulla vicenda non appena saranno disponibili.
Data di uscita: 18 novembre 2011 PC - 9 maggio 2012 X360 - 18 Dicembre 2013, 14 Maggio 2014 (PS3) - 3 ottobre 2014 (PS4) – TBA 2014 (Xbox One) - 15 ottobre 2014 (PSVita) - 17 dicembre 2015 (Wii U) - TBA 2016 (Apple TV)
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.