Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Le Amiibo vanno a ruba in Giappone, le scorte non bastano

Le Amiibo vanno a ruba in Giappone, le scorte non bastano

Amiibo
A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 03/03/2015
Qualche tempo fa, il presidente Satoru Iwata si era espresso sui risultati di Nintendo Amiibo in Giappone, dichiarando che, a suo avviso, le statuette della grande N potrebbero far registrare risultati migliori. Ciò nonostante, sembra proprio che il pubblico nipponico le gradisca – oppure, che le scorte della casa di Kyoto siano limitate – dal momento che diversi esemplari sono nuovamente in restock.



La comunicazione è venuta direttamente da Nintendo, che dichiara di essere a conoscenza dei pochi pezzi circolanti per alcuni personaggi, prima di scusarsi per l'inconveniente. A metà maggio (i lunghi tempi di attesa sono dovuti alla realizzazione di nuovi esemplari), quindi, saranno distribuite nuove unità per le amiibo di Villager, Little Mac e Captain Falcon.

Chissà se, ben presto, anche l'Occidente vedrà il riassortimento di qualche statuetta divenuta di difficile reperibilità.