Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Pachter dice la sua sull'esclusività di Rise of the Tomb Raider

Pachter dice la sua sull'esclusività di Rise of the Tomb Raider

Rise of the Tomb Raider

X360, XONE

Action-Adventure

13 novembre 2015 - 29 gennaio 2016 (PC) - 11 ottobre 2016 (PS4)

A cura di Pietro Guido “Raxias” Gualano del 25/02/2015
L'analista di mercato Michael Pachter ha parlato in una recente intervista di Rise of the Tomb Raider, ecco le sue dichiarazioni:

"Rob Dyer, responsabile delle relazioni con gli sviluppatori third-party per Sony nel 2007-2009, mi disse che Microsoft stava pagando i publisher per esclusive della durata di un mese: le più famose erano quelle sui Call of Duty map pack. Rob mi disse anche che gli importi che pagavano erano ridicoli e Sony non era in grado di pareggiare l'offerta, non ne valeva la pena. Io credo che si sia reso conto di essersi sbagliato e penso che Microsoft continui a usare questo sistema di offrire denaro per esclusive temporanee: qualunque cifra abbiano pagato, sono certo che Square Enix si sia fatta i suoi conti.
Microsoft probabilmente sta pagando milioni di dollari, dieci o forse di più."