Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
La Terra di Mezzo: L’Ombra di Mordor: disponibile il DLC Signore Lucente

La Terra di Mezzo: L’Ombra di Mordor: disponibile il DLC Signore Lucente

La Terra di Mezzo: L’Ombra di Mordor

PC, PS4, XONE

Action-Adventure

03 ottobre 2014 (PS4-Xbox One-PC) - 18 novembre 2014 (PS3-X360)

A cura di Samuele “SamWolf” Zaboi del 24/02/2015
Warner Bros. Interactive Entertainment ha pubblicato quest'oggi il DLC Lucente Signore, una nuova espansione con una missione storia per La Terra di Mezzo: L’Ombra di Mordor.
In Lucente Signore, i giocatori impersonano Celebrimbor e affrontano il Signore oscuro in persona. Celebrimbor userà le sue nuove abilità per sconfiggere Sauron e recuperare l’unico anello per prendere il controllo della Terra di Mezzo.

Il DLC Lucente Signore è disponibile oggi per l’acquisto e per il download su PlayStationn 4, Xbox One e PC per chi ha il Season Pass.

Lucente Signore include le seguenti caratteristiche:
- Gioca come Celebrimbor, il Lucente Signore brandendo un anello del potere per sfidare Sauron
- Scatena il potere dell’unico anello per dominare e sconfiggere I tuoi nemici. Attiva l’anello per diventare invisibile e separa I tuoi nemici dalle ombre
- Nuove letali abilità di arciere elfico con rapida velocità di tiro
- Nuovi modi per sconfiggere i nemici e per costruire il tuo esercito
- Nuova campagna storia che include 10 missioni
- Affronta il potere dell’Oscuro Signore e i suoi eserciti al culmine della loro potenza
- Un epico boss fight contro l’Oscuro Signore Sauron in persona per il dominio su Mordor
- Affronta un esercito ancora piùà potente di Uruk Army con nemici Elite Nemesis e Warchief fino a livello 25 e mortali nuove abilità
- Nuova skin Celebrimbor
- Gioca come Celebrimbor nella campagna principale
- Nuova modalità sfida “Test of the Ring”
- Gioca con le nuove abilità di Celebrimbor
- Nemici di livello più elevato con l’obbiettivo di dominare piuttosto che di uccidere la gerarchia