Le previsioni di Pachter per il futuro del mercato

L'analista Michael Pachter ha recentemente rilasciato un'intervista sul futuro del mercato e dell'industria dei videogiochi:

- Microsoft manterrà il taglio di prezzo di Xbox One? "Il 16 gennaio hanno presentato il taglio di prezzo a 349 dollari come una promozione, non hanno mai parlato di taglio temporaneo e non hanno fornito una data. Non è un taglio di prezzo ufficiale, è una semplice promozione che aiuta i retailer a pubblicizzare la console. Comunque non credo che Microsoft tornerà mai indietro."

- La presenza di così tanti indie su PS Plus spingerà i consumatori a non comprarli e aspettare che arrivino gratis? "Questo discorso può vale per gli iscritti a PS Plus e Xbox Live Gold, ma non per altre cento milioni di persone. C'è un sacco di gente che acquista le console e non usa il multiplayer.

- I titoli first-party saranno sufficienti a sostenere Wii U o Nintendo dovrebbe cambiare strategia? "Nintendo continua a negare il fallimento di Wii U. Hanno bisogno di una nuova console in grado di competere con PS4 e Xbox One, se Xbox One viene venduta a 349 dollari Nintendo dovrebbe fare un prezzo di 249 per la nuova piattaforma. Ma non lo faranno, perché vivono ancora in un vecchio mondo in cui pensano di aver bisogno di realizzare un profitto sull'hardware: questo significa che se facessero una console competitiva sarebbe più costosa."


Tags: | Videogames
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
NEWS SUCCESSIVE
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.