Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Nintendo abbandona il mercato brasiliano

Nintendo abbandona il mercato brasiliano

Nintendo (Software House)

3DS, NDS, WII, WIIU

Nintendo

Fondata nel 1889

A cura di Samuele “SamWolf” Zaboi del 09/01/2015
È stato annunciato nella giornata di oggi che Nintendo ha deciso di abbandonare il mercato brasiliano, a causa delle pesanti tasse vigenti. Gaming do Brasil, il distributore ufficiale nel paese dei prodotti Nintendo negli ultimi quattro anni, non distribuirà più i prodotti della grande N.
Il Brasile è un mercato importante per Nintendo e per molti appassionati, ma sfortunatamente le tasse locali hanno reso il nostro attuale modello distributivo insostenibile nel paese” ha dichiarato Bill van Zyll, general manager della divisione di Nintendo per l'America Latina “Queste includono elevati dazi sulle importazioni che si applicano alla nostra industria. Lavorando insieme con Juegos de Video Latinoamerica, monitoreremo l'evoluzione del contesto economico e valuteremo il modo migliore per servire i nostri fan brasiliani.
Secondo una legge brasiliana, i videogiochi vengono classificati come gioco d'azzardo e per questo motivo vengono sottoposti a una tassa del 120%.