Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
I videogiochi sono pronti per la realtà virtuale? Non secondo Take-Two

I videogiochi sono pronti per la realtà virtuale? Non secondo Take-Two

Take-Two

PC, PS4, XONE

Fondata nel 1993

A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 19/11/2014
Strauss Zelnick, CEO di Take-Two, ha detto la sua sulla tecnologia della realtà virtuale, e sul fatto che Oculus Rift sembra destinato ad arrivare nei prossimi mesi sul mercato – dopo le dichiarazioni "dovrete attendere mesi, e non anni" rilasciate dagli sviluppatori.



Secondo il CEO, tuttavia, il mondo dei videogiochi non è ancora pronto alla realtà virtuale: "dobbiamo vedere come andranno gli headset e come possiamo utilizzarli per dare delle esperienze. Siamo preoccupati che si giochi ai nostri titoli per un lungo periodo di tempo – non vogliamo che alla gente venga la nausea. E, oltretutto, avendo avuto quest'esperienza, non sono sicuro di quanto a lungo le persone vogliano tenere addosso l'headset" ha spiegato, "Lo scopriremo. Dirò questo: se è ciò che i consumatori desiderano, allora saremo tra i primi a darglielo."