Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Ecco per cosa è stato utilizzato il rinvio di Assassin's Creed Unity

Ecco per cosa è stato utilizzato il rinvio di Assassin's Creed Unity

Assassin's Creed Unity

PC, PS4, XONE

Action-Adventure

Ubisoft

13 novembre 2014

A cura di Samuele “SamWolf” Zaboi del 08/10/2014
Ubisoft Montreal sta utilizzando il rinvio di Assassin's Creed Unity per correggere alcuni bug del gioco e per sistemarne la difficoltà. La conferma arriva direttamente da Vincent Pontbriand, senior producer del titolo. “Internamente, il rinvio ci ha fornito qualche giorno in più per appianare il gioco e stiamo facendo una sacco di playtest interni con decine di persone per ottenere molti feedback su diversi aspetti del gioco” ha dichiarato Pontbriand “Un esempio concreto è il sistema economico in cui potremmo dire 'Okay, il prezzo di questo elemento è troppo elevato, nessuno potrà mai comprarlo; abbassiamolo', oppure regolarizzare le ricompense delle missioni.

Inoltre, abbiamo lavorato sulla difficoltà. Vogliamo che Assassin's Creed Unity resti mainstream e accessibile ma abbiamo bisogno di assicurarci che il giocatore sia sempre di un livello migliore rispetto alla difficoltà media di ogni missione. Così facendo il giocatore si può sentire sempre forte, ma non troppo” ha continuato il senior producer “Abbiamo colto l'occasione di questi pochi giorni extra per lavorare su queste cose e naturalmente appianare alcuni intoppi e bug.

Ricordiamo che Assassin's Creed Unity sarà disponibile dal 13 novembre per PC, PlayStation 4 e Xbox One.