[Rumor] Agitazione e malumore all'interno di Nintendo

Stando a quanto riportato da Business Journal, ci sarebbe uno stato di agitazione all'interno di Nintendo. L'articolo in questione riporta come diversi dirigenti dell'azienda nipponica abbiano identificato in Iwata il principale colpevole dell'attuale situazione della grande N.
All'interno di Nintendo ci sarebbe il forte desiderio di portare i giochi e i franchise come Mario su smartphone ma Iwata avrebbe espresso fortemente il veto a questa idea. Il presidente continuerebbe a supportare lo sviluppo di hardware e software rifiutando in modo ostinato la possibilità di portare i giochi su smartphone (il motivo potrebbe essere dovuto anche al fatto che questi dispositivi non utilizzano supporti fisici dal momento che i giochi si scaricano digitalmente).

Al momento però, stando sempre a questa indiscrezione, non ci sarebbe alcun candidato pronto a sfidare a Iwata anche se i dirigenti “opposti” a Iwata vorrebbero che il primo figlio di Yamauchi diventasse presidente di Nintendo.
Gli attriti all'interno dell'azienda, conclude il rumor, sarebbero dovuti anche a motivi "extra-aziendali": questo dato potrebbe fare riferimento al passato di Iwata trascorso persso HAL Laboratory. Questo avrebbe creato degli attriti “culturali” tra alcuni dirigenti e lo stesso Iwata.

Restate con noi per conoscere tutti gli sviluppi in merito a questa indiscrezione.
Data di uscita: Fondata nel 1889
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
NEWS SUCCESSIVE
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.