Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
GameStop: Meno della metà dei clienti sa di poter scambiare i propri giochi

GameStop: Meno della metà dei clienti sa di poter scambiare i propri giochi

GameStop

3DS, PC, PS3, PS4, WIIU, X360, XONE

Fondato nel 1984

A cura di Pietro Guido “Raxias” Gualano del 27/07/2014
Il presidente di GameStop Tony Bartel ha recentemente svelato un dato piuttosto curioso: solo il quaranta per cento dei clienti della compagnia è consapevole di poter scambiare e vendere i propri giochi usati.

"E' difficile da credere, ma solo il quaranta per cento delle persone che entra in un nostro negozio sa che accettiamo scambi di giochi. Quello che ci sforziamo costantemente di fare è informare il cliente, renderlo consapevole di questa possibilità e, per farlo, utilizziamo anche strumenti come il programma Power Up Rewards."

Il mercato dei giochi usati è estremamente redditizio per GameStop: la compagnia riesce a guadagnare circa 1,2 miliardi di dollari all'anno ( una buona parte del proprio fatturato ) solo grazie ai giochi acquistati o scambiati con i propri clienti.