Sony perde la Class Action ed è costretta a pagare 15 milioni di dollari

Oggi è stato annunciato che Sony ha accettato il pagamento di 15 milioni di dollari per aver perso la Class Action organizzata da numerosi utenti (non soddisfatti dall'iniziativa "Welcome Back" organizzata dall'azienda dopo che i servizi online sono stati ripristinati dopo qualche settimana) per il furto di dati personali avvenuto in seguito ad un attacco hacker al Playstation Network nel 2011.

Le persone non riceveranno un compenso monetario, ma servizi gratuiti per le console della società, come titoli gratuiti per Playstation 3 e PSP, temi, sottoscrizioni al servizio Plus e a Music Unlimited.


Data di uscita: Fondata il 7 maggio 1946
Tags: | Sony | Sony
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.