Un mare di nuovi dettagli per Far Cry 4

Alex Hutchinson, creative director di Far Cry 4, ha concesso una lunga intervista alla nota testata Game Informer, rivelando diversi interessanti dettagli relativi al nuovo gioco della nota serie. Hutchinson ha innanzitutto anticipato che la mappa avrà grossomodo le dimensioni di quella dell'arcipelago del terzo episodio, ma – grazie alle aree montuose – sarà più densa di zone da esplorare.



È stato anche confermato che questa volta non vedremo degli squali, ma avremo a che fare con tassi e con il famigerato e spaventoso pesce tigre. Inoltre, l'aria rarefatta delle alte montagne avrà un effetto sul gameplay, dal momento che sarà importante gestire l'ossigeno a nostra disposizione. È stato anche riferito che, questa volta, sbloccheremo molto presto la tuta alare.
Il developer ha poi rivelato che il team considera Far Cry una serie piuttosto che un franchise, ed ha anche anticipato che Dean Evans è al lavoro su qualcosa di suo – che non deve per forza essere Blood Dragon 2.

Hutchinson ha anche dichiarato che gli piacerebbe creare prima o poi un FarCry estremo nel quale anche i modder potrebbero sbizzarrirsi. La sua idea sarebbe quella di vedere il giocatore andare in ipotermia se immerso nell'acqua gelata, o colpito da malattie contagiate dal morso degli animali. Sarebbe interessante, a suo dire, anche l'inserimento della morte permanente. Tuttavia, tutti questi elementi non fanno parte del gioco, ma potrebbero essere inseriti in un'apposita modalità, se i giocatori si dicessero interessati.

Interessante dettaglio per chi acquisterà il gioco su PlayStation 3 e PlayStation 4: vi verranno infatti concesse 10 "Keys to Kyrat", che potrete regalare ai vostri amici. Riscattandole, avranno la possibilità di scaricare un'edizione limitata del gioco, che darà loro accesso ai contenuti co-op. Quando giocherete alla vostra copia completa sulla vostra console, i vostri amici avranno modo di collegarsi e partecipare, grazie alla key che gli avete dato.
Viene confermata anche l'assenza della co-op in split-screen, mentre apprendiamo che è presente una modalità multiplayer competitiva: il team avrebbe imparato molto dagli errori commessi su Far Cry 3 e si impegnerà il più possibile per costruire un'esperienza migliore.

Hutchinson ha poi riferito che, in alcuni filmati del gioco, potremo intervenire con delle azioni, i cui tasti non sono però indicati su schermo. Non ci saranno, insomma, i QTE del precedente episodio. Il creative director ha anche spiegato che sarà possibile disattivare l'HUD, in maniera tale che i giocatori possano condividere degli screenshot completamente puliti. Ha confermato che vedremo anche dei finali multipli, che non saranno però indicati chiaramente come avveniva poco prima dell'epilogo di Far Cry 3, e che saranno anche influenzati dalle fazioni con le quali decideremo di allearci nel corso del gioco.

Infine, Hutchinson ha riferito che, mentre guidiamo, potremo lanciare delle granate all'interno degli altri veicoli e fuggire, e che gli incendi divoreranno la vegetazione come avveniva nel precedente episodio.
Data di uscita: 18 novembre 2014 - 19 giugno 2015 (Complete Edition PC, PS4)
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
NEWS SUCCESSIVE
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.