Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
EA: I giocatori core non riescono ad accettare l'evoluzione dell'industria

EA: I giocatori core non riescono ad accettare l'evoluzione dell'industria

E' questa l'industria che vogliamo?

Electronic Arts

PC, PS3, PS4, WIIU, X360, XONE

EA

Fondata nel 1982

A cura di Pietro Guido “Raxias” Gualano del 02/07/2014
Peter Moore, COO di Electronic Arts, ha di recente rilasciato un'intervista in cui ha parlato dello stato attuale dell'industria videoludica e del rifiuto da parte dei cosiddetti " core gamers " delle nuove tendenze di business che si stanno affermando negli ultimi tempi ( microtransazioni e free-to-play per esempio ):

"Stiamo entrando in quella che potremmo definire l'era d'oro dei videogiochi, un'era in cui non importa dove sei, quanto tempo o quante risorse economiche hai: puoi sempre avere un gioco a tua disposizione. Il nostro lavoro e il nostro scopo è fornire ai giocatori questi titoli sfruttando tutti i nostri franchise più importanti e tenendo sempre in considerazione le nuove tendenze di mercato. Microtransazioni e free-to-play, per esempio, hanno un peso sempre maggiore in un'industria che sta cambiando e si sta trasformando. Non tutti i giocatori sono però disposti ad accettare questi cambiamenti: i videogiocatori core, infatti, non vogliono accettare il fatto che con il passare del tempo e l'evoluzione del nostro settore vengano introdotti anche nuovi modelli di business. Stiamo parlando di un pubblico di consumatori diverso da quello tradizionale e noi, come compagnia, non possiamo ignorare questo nuovo pubblico."