A causa della crisi ucraina, developer di Metro Redux hanno contrabbandato le console

Come sapete, sono tempi infausti e preoccupanti in Ucraina, anche per gli sviluppatori di videogiochi: 4A Games, al lavoro su Metro Redux, ha infatti sede proprio a Kiev, ed a causa della crisi la software house si è vista costretta a contrabbandare i development kit di PlayStation 4 e Xbox One, così da poterci lavorare.
È stato il brand manager Huw Beynon a rivelarlo, raccontando che i due kit sono stati importati di nascosto nel paese, perché se fossero stati scoperti alla dogana i developer avrebbero dovuto pagare una cifra esorbitante per farli passare.



"Solo per darvi un'idea di come stanno lavorando queste persone" ha denunciato Beynon, "abbiamo dovuto contrabbandare i dev kit nei bagagli a mano. Non puoi inviare niente con corriere in Ucraina, perchè verrebbe fermato alla dogana, e ti costringerebbero a pagare il prezzo che più gli aggrada."

"Sono giorni spaventosi questi, per il team. Sono stati coinvolti nelle proteste. Gli ho detto di tenere la testa bassa una volta che sono cominciati a volare i proiettili, e per fortuna lo hanno fatto" ha raccontato ancora Beynon, scosso dalla situazione in Ucraina. "Volevano essere parte di questo movimento di cambiamento. [...] Sono tempi di paura, non sappiamo cosa succederà."
La speranza, ovviamente, è che tutto vada per il meglio per i ragazzi di 4A Games, costretti a lavorare in una situazione decisamente ostile.
Data di uscita: 29 agosto 2014
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...

 
NEWS SUCCESSIVE
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.