Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Pagare Xbox Live Gold non più necessario per alcune app, ma per i giochi si

Pagare Xbox Live Gold non più necessario per alcune app, ma per i giochi si

Xbox Live
A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 13/05/2014
Nelle scorse ore, vi avevamo anticipato la possibilità che Microsoft abbandonasse sulle sue console la necessità di pagare l'abbonamento a Xbox Live Gold per utilizzare alcune applicazioni: poco dopo il rumor, è giunta anche la conferma, che stabilisce che gli utenti Xbox 360 e Xbox One non dovranno più sottoscrivere il servizio per utilizzare alcune app, come Netflix e HBO Go.
Tuttavia, la nuova normativa non sarà applicata anche ai giochi online basati sulle sottoscrizioni, né ai free-to-play.

"Ora come ora, non abbiamo cambiato la politica relativa agli MMO e ai giochi free-to-play" ha precisato Phil Spencer, che ha poi specificato che ognuno dei titoli coinvolti vede delle politiche e delle partnership autonome, e che pertanto non si tratta di una decisione che Microsoft può prendere da sola.
Tanto per fare un esempio, The Elder Scrolls Online continuerà a necessitare sia dell'abbonamento Gold che della rata di sottoscrizione mensile – a meno che non ci siano dei cambiamenti per ora a noi ignoti all'orizzonte, considerato anche il recente rinvio del gioco.

Tra i giochi free-to-play che continueranno a necessitare di Xbox Live Gold vengono invece citati Warface, World of Tanks ed Happy Wars – quest'ultimo, per la sola modalità multiplayer.