Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Annunciato Chariot per PlayStation 4 e Xbox One

Annunciato Chariot per PlayStation 4 e Xbox One

Chariot
A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 06/05/2014
Tramite PlayStation Blog Ufficiale, i ragazzi di Frima Studio hanno annunciato il loro Chariot, che arrverà nel corso del prossimo autunno su PlayStation 4 e Xbox One. Il gioco sarà un platform a scorrimento laterale ambientato nei sotterranei, caratterizzato dalla possibilità di coop offline tra due giocatori. Tuttavia, Chariot è pensato anche per poter essere goduto in singolo giocatore, anche se gestire la folle biga nel suo percorso, assicura lo sviluppatore Martin Brouard, è ancora più divertente se in coop.

L'idea alla base, proposta dal direttore creativo Philippe Dion, è proprio quella di un gioco a scorrimento che consenta agli utenti di esplorare delle grotte a bordo di un veicolo: "tutti qui siamo rimasti incantati dal prototipo iniziale. Anche se era completamente realizzato con sagome stilizzate, abbiamo capito che avevamo per le mani un progetto interessante quando abbiamo osservato le persone che ci giocavano insieme, litigando e prendendosi in giro e divertendosi a fare gli scemi" ha raccontato Brouard.

A quel punto, i developer hanno cominciato a lavorare sul progetto, in quello che loro stessi definiscono essere "un viaggio", ed hanno deciso di raccontare la storia di una principessa che deve portare i resti del suo defunto padre nel luogo in cui potranno riposare in pace. Accompagnata dal suo promesso sposo, la fanciulla attraverserà quindi questi labirinti sotterranei in cerca di un sepolcro per il trapassato sovrano; ma siccome avere a che fare con i morti non è mai cosa semplice, sopratutto nei videogiochi, il fantasma del re pretende di essere seppellito accanto a tesori e ricchezze, che sarà quindi necessario raccogliere in maniera ingegnosa durante il percorso. "È questo è proprio il bello del gioco in cooperativa offline. Vogliamo che i giocatori studino strategie, interagiscano e discutano dal vivo, non tramite Internet" ha specificato Brouard.
Proponiamo nella galleria qui sotto le prime immagini del gioco.