Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Watch Dogs: il ritardo è servito per rifinire al meglio le caratteristiche del gioco

Watch Dogs: il ritardo è servito per rifinire al meglio le caratteristiche del gioco

Watch Dogs

PC, PS3, PS4, WIIU, X360, XONE

Action-Adventure

Italiano

Ubisoft

27 maggio 2014 - 20 novembre 2014 Wii U

A cura di Davide “Alexander” Dorino del 10/04/2014
Nel corso di una lunga chiaccherata con Edge, il creative director di Watch Dogs, Jonathan Morin, è tornato sulla spinosa questione del ritardo del titolo, atteso inizialmente lo scorso novembre al lancio delle next-gen console Sony e Microsoft, ed ora in arrivo il 27 maggio su PC, PS3, PS4, Xbox 360 e Xbox One - la versione Wii U sarà rilasciata in seguito in data ancora da annunciare.

La motivazione principale del rinvio è dovuta alla necessità di rifinire le innumerevoli caratteristiche già implementate nel progetto. Morin ha precisato che non si trattava di bug o di problemi gravi, ma solo di armonizzare quanto già sviluppato, che di per sè forma uno scenario parecchio complesso. In pratica in questi sei mesi di sviluppo aggiuntivi il team si è concentrato sui bilanciamenti e le ottimizzazioni in sede di gameplay, resistendo alla tentazione di aggiungere ulteriori feature.