Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Daylight è il primo gioco basato su Unreal Engine 4 che supporta PhysX

Daylight è il primo gioco basato su Unreal Engine 4 che supporta PhysX

Daylight
A cura di Davide “Alexander” Dorino del 13/03/2014
Stando alla pagina del sito GeForce dedicata a Daylight, il gioco in sviluppo presso Zombie Studios supporta le librerie grafiche DX11, il middleware PhysX e la tecnica HBAO+. Ciò signifca che il survival horror, in uscita ad aprile edito da Atlus per PC e PS4 al prezzo di 14.99 € (Steam e PS Store), sarà uno dei primi giochi basati sul motore grafico next-gen Unreal Engine 4 a sfruttare nativamente l'accelerazione via GPU della fisica.

Daylight è definito dagli stessi sviluppatori un thriller psicologico e una delle particolarità del gioco è la creazione procedurale degli ambienti, che ad ogni partita presenteranno incubi e sfide impreviste, aumentando la rigiocabilità. Entrambe le versioni supportano la visione 3D, volta a risaltare l'immersione nell'ambientazione, un tetro ospedale abbandonato da esplorare con visuale in soggettiva, muniti solo di cellulare e torcia.