Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
La Commissione Europea si pronuncia in merito ai titoli 'gratuiti' con acquisti In-App

La Commissione Europea si pronuncia in merito ai titoli 'gratuiti' con acquisti In-App

Tech
A cura di Samuele “SamWolf” Zaboi del 28/02/2014
La Commissione Europea sta incontrando in questi giorni i colossi della tecnologia per discutere di titoli gratuiti e di acquisti In-App all'interno dei giochi. Stando a quanto emerso l'organo europeo vorrebbe che si chiamassero gratuiti solo i giochi che lo sono effettivamente nella loro interezza, cioè che al loro interno non contengano acquisti In-App. Questa decisione è stata presa non solo a tutela dei consumatori, in particolar modo dei bambini, ma anche in difesa della credibilità di un mercato promettente e in crescita. Un titolo deve essere denominato “free”, o con nomi affini, solo se lo è nella sua interezza: la Commissione Europea, che si aspetta rispostate importanti e in tempi brevi da parte dell'industria di questo settore, vorrebbe inoltre che venissero rimossi tutti quei messaggi pop-up che invogliano il giocatore a effettuare acquisti In-App, come “Compra Ora!” o “Aggiorna Adesso!” e che le transazioni in-game non avvengano senza l'esplicito consenso del consumatore.
Restate con noi per conoscere tutti gli sviluppi in merito.