Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Blake Jorgensen di EA non crede che il mobile gaming ucciderà le console

Blake Jorgensen di EA non crede che il mobile gaming ucciderà le console

Electronic Arts

PC, PS3, WIIU, X360, XONE

EA

Fondata nel 1982

A cura di Davide “Alexander” Dorino del 12/02/2014
Blake Jorgensen, CFO (chief financial officer) di Electronic Arts, durante un intervento alla Stifel Technology, Internet, & Media Conference, ha parlato brevemente della sua visione circa il mercato mobile e la concorrenza che questo può fare alle console tradizionali. In breve, il dirigente crede che l'esperienza mobile sia ancora molto limitante per i giocatori e che questo segmento possa affiancare gli hardware casalinghi senza sostituirsi ad essi.

Questo un estratto del pensiero di Jorgensen sulla questione: "Il mobile gaming avvicina nuove persone al business dei videogiochi, ma non vedo un giorno in cui prenderà il posto delle console. Credo piuttosto che servirà ad espandere l'esperienza su console. I titoli mobile si basano su gameplay più corti e veloci". Il riferimento è anche alle sempre più diffuse companion app e all'integrazione tra i due mondi.