Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Watch Dogs: il progetto agli inizi era diverso e l'engine era pensato per Driver

Watch Dogs: il progetto agli inizi era diverso e l'engine era pensato per Driver

Watch Dogs

PC, PS3, PS4, WIIU, X360, XONE

Action-Adventure

Italiano

Ubisoft

27 maggio 2014 - 20 novembre 2014 Wii U

A cura di Davide “Alexander” Dorino del 19/12/2013
Il presidente di Ubisoft Nord America, Laurent Detoc, è tornato a parlare in un intervista con IGN dell'atteso Watch Dogs, titolo open-world in sviluppo presso gli studi di Montreal, che dopo il rinvio dei mesi scorsi arriverà la prossima primavera su PC, PS3, PS4, Xbox 360, Xbox One e Wii U.

Il dirigente ha svelato alcuni dettagli interessanti sul progetto e i suoi primi passi: "Watch Dogs agli inizi non è nato come Watch Dogs. Il team stava lavorando ad un engine per un gioco di guida, stava facendo alcuni esperimenti in quanto eravamo in possesso della licenza di Driver. E' stato qualche anno fa, poi pensammo a qualcosa di diverso, non volevamo un gioco di corsa di quel tipo e abbiamo iniziato da capo. Il progetto Watch Dogs era, infatti, un altro gioco, ma ad un certo punto è cambiato circa tre anni fa, avvalendosi di alcuni materiali già sviluppati per il precedente titolo".

A scanso di equivoci Detoc ha anche precisato che il gioco non è nato da Driver e prima di essere ciò che conosciamo non era questo titolo: "Non sto dicendo che Driver è diventato Watch Dogs, perchè non è vero e non è il processo che è avvenuto. Semplicemente era un titolo di guida, ma poi ci siamo resi conto che non volevamo fare un gioco di quel genere, ma qualcosa di più particolare".