Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Notch: non volevo lavorare per Valve, ma creare qualcosa di simile

Notch: non volevo lavorare per Valve, ma creare qualcosa di simile

Mojang

PC, PS3, PS4, X360, XONE

Fondata nel maggio 2009

A cura di Francesco “Mastelli Speed” Ursino del 10/12/2013
Qualche anno fa, nel periodo in cui Minecraft si trovava ancora in fase beta ed esclusivamente su PC, il creatore del titolo, Markus ‘Notch’ Persson, ricevette un invito per visitare la sede di Washington di Valve. Durante la visita, allo sviluppatore svedese fu offerto un posto all'interno della software house di Portal e Half-Life, ma questi rifiutò.

Nel nuovo libro Minecraft: The Unlikely Tale of Markus ‘Notch’ Persson and the Game that Changed Everything, Notch spiega i motivi di questa scelta: "In qualche modo, sentivo che Minecraft sarebbe stata la mia occasione per creare qualcosa di simile a Valve, piuttosto che lavorare per la stessa Valve."