Xbox One e PS4: fanboy troppo accondiscendenti secondo un noto vlogger

Il celebre vlogger Rich del canale YouTube ReviewTechUSA si dedica ormai da parecchio tempo ad analisi il più possibile lucide riguardo il fenomeno del videogaming e di tutta l'industria ad esso legata. Desideriamo proporvi un video da poco pubblicato che parla dei problemi di affidabilità e di qualità costruttiva riscontrati nelle console di nuova generazione.
Chiunque passi del tempo tra i forum della rete si sarà accorto di una ovvia insofferenza nei confronti del "Blue light of death" e di altri malfunzionamenti legati alle nuove macchine, ma la cosa che lascia più riflettere è come moltissimi consumatori si ritengano addirittura fortunati per non avere ancora avuto problemi con la propria console. Il caro Rich ci porta dunque indietro di qualche anno, invitandoci ad analizzare la situazione presente con occhi diversi, e a domandarci se sia effettivamente giusto considerarsi fortunati per avere un apparecchio funzionante dopo un esborso di 400 o 500 euro. La percentuale di malfunzionamenti delle recenti generazioni è un fenomeno tutto sommato nuovo o credete che anche all'epoca dei 16 e 32bit fosse presente? Il più classico controllo qualità è ormai del tutto dimenticato?
Il video è in lingua inglese, ma è possibile attivare i sottotitoli. Vi invitiamo a farci sapere cosa pensate della questione e se da parte vostra abbiate o meno riscontrato problemi sulle vostre nuove console.

Tags: | Videogames
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.