Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
[Rumor] Ninja Theory abbandona le console e punta al mobile?

[Rumor] Ninja Theory abbandona le console e punta al mobile?

Ninja Theory

APPLE, TECH

Fondata nel marzo 2000

A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 21/11/2013
Secondo quanto riferito dalla testata Edge, Tameem Antoniades, design leader per Ninja Theory, sarebbe stato udito riferire che la software house abbandonerà il panorama delle console per puntare "completamente a quello mobile."
Le parole sarebbero state proferite ieri, durante una conferenza ad Helsinki sponsorizzata da Nokia.

"Il modello AAA dei giochi su console è abbastanza andato. Per noi, il successo è essere in grado di sopravvivere. Ogni tot di tempo, ti guardi attorno ad una conferenza e ti accorgi che non è rimasto più nessuno. Questo, a causa delle barriere che ci sono per entrare nel modello da $60. I creatori delle console controllano le piattaforme e la distribuzione, i publisher hanno le mani sul marketing e sui finanziamenti" sarebbero state le sue parole.

"Chi avrebbe pensato, qui, cinque anni fa, che i tablet avrebbero rimpiazzato i PC? Sentiamo sempre dai developer che il panorama mobile da input negativi, che ha poca potenza, che la durata della batteria non è a buoni livelli come standard. È un mix di informazioni sbagliate e problemi che saranno risolti. Smartphone e tablet sono già vicini ai giochi della current-gen. È l'interfaccia più intuitiva. Stiamo già vedendo display di grandissima qualità sui tablet. Come diceva Bruce Lee: non si tratta di come combatti contro l'onda, ma di come la cavalchi."

Infine, Antoniades ha anche commentato lo stato attuale delle console, concentrandosi in particolare sull'imminente Xbox One: "avete sentito l'annuncio di Xbox One? TV, TV, TV. Quello non può essere lontano dalla verità, è una direzione completamente sbagliata."

Ovviamente, in attesa di vederci più chiaro sulla questione e di eventuali annunci ufficiali, vi invitiamo a prendere la notizia con la dovuta cautela.