Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Daylight usa la costruzione procedurale per aumentare la rigiocabilità e la paura

Daylight usa la costruzione procedurale per aumentare la rigiocabilità e la paura

Daylight
A cura di Davide “Alexander” Dorino del 10/10/2013
Daylight, gioco horror sviluppato da Zombie Studios e definito dagli stessi sviluppatori come un “thriller psicologico generato proceduralmente”, utilizzerà questo meccanismo per aumentare la rigiocabilità e spaventare il giocatore in modi sempre differenti di partita in partita. La sensazione di smarrimento e di ignoto saranno di conseguenza ancora più accentuate, contribuendo in maniera decisiva ad instillare la paura nel giocatore.

Questo grazie al fatto che il gioco, basato sul nuovo Unreal Engine 4, genererà livelli in modo dinamico rendendoli sempre diversi e garantendo così un'esperienza varia con ambientazioni diverse. Il titolo è stato prima annunciato su PC, ma arriverà anche per PS4 nel corso del 2014.