Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
La Cina apre il proprio mercato alla vendita di consoles e videogames

La Cina apre il proprio mercato alla vendita di consoles e videogames

Videogames

3DS, PC, PS3, PS4, PSVITA, WII, WIIU, X360, XONE

A cura di Davide “Alexander” Dorino del 27/09/2013
Il governo cinese ha deciso di far cadere, almeno in maniera parziale e con qualche limitazione, l'embargo che dal lontano 2000 chiudeva il proprio mercato interno alla commercializzazione di console e videogiochi, comunque reperibili ma solo in via non ufficiale e a prezzi salati tramite il canale dell'import.

Il Consiglio di Stato cinese ha stabilito che i prodotti legati a questo settore dell'intrattenimento elettronico potranno essere venduti nella zona di libero scambio di Shangai, previo controllo e autorizzazione del Ministero della Cultura. A questo proposito, Microsoft ha annunciato da poco una nuova partnership del valore di 237 milioni $ con la compagnia Internet TV cinese Bes TV New Media di Shangai per lo sviluppo di contenuti inerenti videogiochi e servizi annessi.

Non sono stati forniti i tempi di entrata in vigore della nuova legislazione in merito alla commercializzazione di console e videogames, ma il governo implementerà nuovi decreti e regole nei prossimi tre anni. L'apertura del vastissimo e potenzialmente redditizio mercato cinese è una notizia importante per le strategie di Sony e Microsoft, che con la next-gen alle porte potranno contare su un nuovo pubblico da conquistare.