La Cina apre il proprio mercato alla vendita di consoles e videogames

Il governo cinese ha deciso di far cadere, almeno in maniera parziale e con qualche limitazione, l'embargo che dal lontano 2000 chiudeva il proprio mercato interno alla commercializzazione di console e videogiochi, comunque reperibili ma solo in via non ufficiale e a prezzi salati tramite il canale dell'import.

Il Consiglio di Stato cinese ha stabilito che i prodotti legati a questo settore dell'intrattenimento elettronico potranno essere venduti nella zona di libero scambio di Shangai, previo controllo e autorizzazione del Ministero della Cultura. A questo proposito, Microsoft ha annunciato da poco una nuova partnership del valore di 237 milioni $ con la compagnia Internet TV cinese Bes TV New Media di Shangai per lo sviluppo di contenuti inerenti videogiochi e servizi annessi.

Non sono stati forniti i tempi di entrata in vigore della nuova legislazione in merito alla commercializzazione di console e videogames, ma il governo implementerà nuovi decreti e regole nei prossimi tre anni. L'apertura del vastissimo e potenzialmente redditizio mercato cinese è una notizia importante per le strategie di Sony e Microsoft, che con la next-gen alle porte potranno contare su un nuovo pubblico da conquistare.

Tags: | Videogames
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
NEWS SUCCESSIVE
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.