Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Malesia: un membro del parlamento tenta (malamente) di bandire GTA V

Malesia: un membro del parlamento tenta (malamente) di bandire GTA V

Grand Theft Auto V

PS3, X360

Azione

Italiano

Cidiverte

17 Settembre 2013 (PS3, Xbox 360) - 18 novembre 2014 (PS4-Xbox One) - 14 aprile 2015 (PC)

A cura di Francesco “Mastelli Speed” Ursino del 27/09/2013
Il membro del parlamento malese Reezal Merican Bin Naina Merican ha richiesto al governo di bandire Grand Theft Auto V dal paese a causa dei violenza contenuta nel titolo Rockstar.
A sostegno della sua tesi, il parlamentare avrebbe affermato che il gioco sarebbe stato bandito già in altri paesi come, ad esempio, Stati Uniti e Regno Unito (ovviamente si tratta di una definizione del tutto errata).

Nel suo discorso il politico avrebbe citato anche Devil May Cry 3, titolo non proprio recentissimo, accusato di essere anti-islamico.