Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Samsung Exynos 5 Octa userà gli 8 core simultaneamente

Samsung Exynos 5 Octa userà gli 8 core simultaneamente

Samsung
A cura di Domenico “Naares” Scarpello del 10/09/2013
Il SoC di Samsung ad otto core Exynos 5 Octa è stato definito più o meno dalla sua presentazione un chipset 4+4 core. In maniera similare a quanto fatto da altri chipset infatti, quattro processori sono caratterizzati da una tecnologia nettamente migliore rispetto agli altri quattro, offrendo una potenza di calcolo adeguata a svolgere operazioni complesse. Nel caso di Exynos 5 Octa abbiamo infatti quattro potenti processori A-15 Cortex accompagnati da altri quattro A-7 utilizzati per le operazioni meno dispendiose, con ovvi vantaggi sul piano dei consumi.
Ma la musica sembra destinata a cambiare, e presto Samsung aggiornerà tali SoC differenziando l'uso dei vari processori non in base alle operazioni, ma direttamente in base ai thread. All'interno della stessa operazione quindi avremo tutti e otto i processori lavorare su thread differenti in base alle capacità computazionali del chip e della complessità dei thread stessi. In questo modo, se da una parte è vero che i consumi aumentano, dall'altra è altrettanto vero che le prestazioni migliorano in maniera sensibile, certamente non con un raddoppio nella velocità di calcolo, ma sarà quanto meno possibile sfruttare una percentuale maggiore delle capacità del SoC.