Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Volume, parla Mike Bithell

Volume, parla Mike Bithell

Volume

PS4, PSVITA

Action-Adventure

18 agosto 2015 - 6 gennaio 2016 (Vita)

A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 21/08/2013
Dopo l'annuncio durante la Gamescom, in cui è stato reso noto che il gioco arriverà su PlayStation 4 e PlayStation Vita, è stato Mike Bithell in persona a parlare di Volume, tramite il PlayStation Blog Ufficiale.
Il papà di Thomas Was Alone ha raccontato innanzitutto la sua storia, svelando di aver preso inizialmente ispirazione dal Making of Metal Gear Solid 2 e da nientemeno che Hideo Kojima per il suo lavoro: "Immaginate un ragazzo di 15 anni di nome Mike. È un po’ nerd, paffutello e stufo di studiare per gli esami di matematica. Diciamo che è il tipo di persona pignola che si irrita quando viene corretta dal correttore ortografico automatico. Ma adesso ha smesso di ripassare e ha abbandonato le pignolerie ortografiche. Al contrario, è intento a inserire il DVD con i contenuti extra ricevuto in omaggio con la copia di Metal Gear Solid 2 nel suo polveroso e malconcio sistema PS2.
Uno dei contenuti in particolare cattura la sua attenzione: Hideo Kojima descrive le fasi di realizzazione dei livelli a partire da mattoncini Lego. Il giovane Mike ha un’intuizione geniale: anche lui può realizzare giochi. Possiede mattoncini Lego. Kojima ha mattoncini Lego. In qualche modo, il ragazzo viene ispirato dai giocattoli danesi. Così, decide di iniziare a creare giochi."


Bithell scherza poi sul fatto che il videogame che lo ha spinto ad acquistare PlayStation 2 lo abbia portato, ispirandolo, a creare uno dei titoli di lancio di PlayStation 4, prima di anticipare qualcosa su Volume: "Non voglio rivelare troppi dettagli sulla trama di Volume: verrà tutto annunciato nel corso di un evento segreto che si terrà a ottobre. Per il momento, mi limito a dire che il gioco tratta di un uomo molto intelligente in una stanza piccola. Un ladro che sfrutta arguzia e inganno per sopraffare gli avversari. Non uccide nessuno, sarebbe troppo banale e complicato per lui. Come suggerito dal nome, l’audio è una componente preponderante nel gioco: le distorsioni visive nei livelli mostrano il livello di rumore che fai e puoi ricorrere ai suoni prodotti per sopraffare i nemici. Ed è personalizzabile. Puoi modificare i livelli del gioco e alterare e plasmare il gioco a tuo piacimento, creare espansioni per i tuoi amici e traduzioni nelle lingue che preferisci. Sei tu ad avere il controllo" ha raccontato Bithell.

Se volete leggere integralmente le dichiarazioni postate da Bithell su PlayStation Blog, trovate in calce il link al post originale.