Sony accetta la condanna per gli attacchi a PSN. Niente ricorso.

Dopo le perdite di dati del 2011, a causa di un attacco informatico al PSN, Sony ha subito una causa dalla Information Commissioner's Office del governo britannico, in quanto l'azienda giapponese avrebbe dovuto proteggere con maggior accuratezza i dati dei suoi utenti.
Ieri è arrivata la condanna a 250.000 sterline e Sony ha comunicato che non andrà in appello: "Dopo un'attenta riflessione, non ricorreremo in appello. Questa decisione riflette l'impegno nel voler proteggere i dati del nostro network. [...] Siamo comunque in disaccordo con la decisione nei nostri confronti".
L'istituzione britannica ha preso atto della rinuncia.

Data di uscita: Fondata il 7 maggio 1946
Tags: | Sony | Sony
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.