Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Iwata contro i licenziamenti nelle software house

Iwata contro i licenziamenti nelle software house

Nintendo (Software House)
A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 06/07/2013
Satoru Iwata, presidente del colosso Nintendo, ha risposto ad alcune domanda nel corso di una sessione Q&A con degli investitori, parlando anche della sua visione circa la politica di licenziamenti intrapresa recentemente da alcune software house.
"È vero che il nostro business, nel giro di pochi anni, ha grandi alti e bassi e - ovviamente - l'ideale sarebbe fare profitti anche quando si tratta del periodo di magra, riuscire a restituire questi profitti agli investitori e mantenere alto il prezzo delle nostre azioni. Credo che sia importante continuare sempre a lavorare seguendo questo ideale" ha spiegato Iwata.

"Se riducessimo il numero dei nostri dipendenti per ottenere migliori risultati a breve, il morale dello staff si abbasserebbe, e io sinceramente dubito molto che un gruppo di persone che teme di poter perdere il suo lavoro possa produrre dei videogiochi capaci di impressionare la gente in tutto il mondo" ha aggiunto il presidente Nintendo, assicurando quindi che l'azienda giapponese non ha nessuna intenzione di prendere in considerazione il taglio di membri dello staff, poiché sarebbe controproducente.