Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Batman Arkham Origins, creative director parla del gioco e dei personaggi

Batman Arkham Origins, creative director parla del gioco e dei personaggi

Batman: Arkham Origins

3DS, PC, PS3, PSVITA, WIIU, X360

Azione

Warner

25 Ottobre 2013 (PS3, X360) - 8 novembre 2013 (PC, Wii U) - Disponibile (iOS)

A cura di Massimiliano “bl4ckm4x” Di Marco del 05/07/2013
Eric Holmes, creative director di Batman: Arkham Origins, ha spiegato alcuni punti focali dello sviluppo del gioco, in particolare della figura del protagonista, rappresentato nei primi anni della sua esperienza come giustiziere mascherato.

"In alcune scene lo si vedrà provare qualcosa e sbagliare completamente. Anche se quando lo fa, gli riesce in maniera veramente fantastica. Per esempio, a un certo punto del gioco c'è un interrogatorio, capita che talvolta abbia bisogno di informazioni e si ritrovi a interrogare qualcuno degli scagnozzi - si spinge troppo oltre e finisce per soffocarlo. La volta successiva non si spinge fino a quel punto" ha spiegato Holmes in un'intervista concessa a Gamereactor.

Purtroppo o per fortuna, questo solo la versione finale lo potrà dire, l'inesperienza di Batman sarà solo un pretesto narrativo: "Non inciamperà con i suoi gadget, magari provando a usarne uno che finisce per cadergli a terra. Non userà il rampino e questo esploderà".

Il restyling non riguarda solamente Bruce Wayne/Batman. Anche Bane, per esempio, sarà differente da quanto visto sia in Arkham Asylum che nel suo sequel, Arkham City: "Lo abbiamo completamente rivisto" ha dichiarato Holmes parlando di Bane. "Il modello del gioco lo si potrebbe paragonare a quello de 'La vendetta di Bane', il fumetto in cui appare per la primissima volta. Siamo stati molto influenzati da quelle prime versioni".