Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Nuovi dettagli e prime immagini di The Witcher 3: Wild Hunt con le DX11

Nuovi dettagli e prime immagini di The Witcher 3: Wild Hunt con le DX11

The Witcher 3: Wild Hunt

PC, PS4, XONE

Gioco di ruolo

19 maggio 2015 - 30 agosto 2016 (GOTY)

A cura di Davide “Alexander” Dorino del 07/06/2013
Sebbene le immagini in questione non siano in alta risoluzione e non godano di un dettaglio ottimale, siamo in ogni caso lieti di mostrarvi i primi screenshot (e un concept di Geralt) dell'attesissimo The Witcher 3: Wild Hunt catturati in DX11 - gli scatti sin qui mostrati utilizzavano le librerie grafiche DX9. Le prime immagini sono state pubblicate da un utente di nome Sid Spyker sul forum di Guru3D, e mostrano un dettaglio molto convincete e un "realismo" visivo da next-gen.

Il numero di giugno del magazine EDGE, contiene alcuni dettagli aggiuntivi sul gioco, che vi riportiamo in sequenza schematica a seguire:

- Non ci sarà un vero e proprio Tutorial ma le meccaniche verranno introdotte gradualmente
- Il sistema di combattimento contempla le schivate di modo da avvicinarsi alle piroette trovate nei libri di Sapkowski
- Geralt può scegliere di uccidere o risparmiare i banditi, e in ogni caso li può depredare
- Gli sviluppatori stanno puntando a raggiungere i 30fps su console
- Geralt cambierà atteggiamento in base all'ambiente circostante: ad esempio se sarà circondato da mostri assumerà una posizione cauta e guardinga
- E' stata aggiunta una modalità simile a quella Detective della serie Batman Arkham, si chiama il senso del Witcher e permette di vedere i punti deboli dei mostri o di ricostruire i dettagli di una scena a partire da alcuni indizi rinvenuti
- La storia principale dovrebbe durare dalle 40 alle 50 ore di gameplay, mentre il mondo aperto dovrebbe riservarne altrettante tra esplorazione, combattimenti e quests secondarie
- Non vi saranno missioni da “postino”, classiche e spesso abusate negli RPG
- Le scelte del giocatore e le loro conseguenze si ripercuoteranno sul mondo di gioco
- Nonostante l'impostazione viri al sandbox, CD Projext Red intende mantenere il controllo sulla storia, che rimane l'obiettivo principale e riveste un ruolo determinante come nei precedenti due capitoli della saga
- Geralt potrà saltare e il motion capture è stato fatto internamente agli studios polacchi