Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
GungHo: gli sviluppatori giapponesi devono tornare alle origini

GungHo: gli sviluppatori giapponesi devono tornare alle origini

Killer is Dead

PS3, X360

Action-Adventure

Koch Media

30 agosto 2013 - 23 maggio 2014 (PC)

A cura di Pietro Guido “Raxias” Gualano del 19/05/2013
Kazuki Morishita, presidente di GungHo Online Entertainment, ha recentemente espresso alcune opinioni sull'evoluzione avuta dal mondo dei videogiochi negli ultimi anni e sulla strada da seguire in futuro:

" Secondo me stiamo vivendo il momento più buio nella storia dei videogiochi giapponesi e non si potrà andare avanti ancora a lungo a meno che gli sviluppatori non tornino alle origini e riscoprano ciò che ha reso famosi i giochi della nostra nazione in tutto il mondo."

Queste dichiarazioni fanno seguito a quelle di un mese fa di Keiji Inafune che invitava gli sviluppatori giapponesi a prendere coscienza del problema.