Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
EA commenta l'addio all'Online Pass

EA commenta l'addio all'Online Pass

Electronic Arts
A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 17/05/2013
Come vi abbiamo riferito ieri, Electronic Arts ha finalmente deciso di porre una pietra tombale sull'Online Pass all'interno dei suoi titoli, non proponendolo, quindi, nelle future nuove uscite. Il vice direttore per le comunicazioni della compagnia, Jeff Brownhas, ha voluto fornire un commento ufficiale sulla vicenda, che vi traduciamo: "non è che ci sia poi molto da dire. L'Online Pass è arrivato nel 2010. Era un modo di mettere insieme contenuti successivi al lancio e servizi per la gente. E c'era pure un occhio sulle persone che compravano i giochi di seconda mano. Ma non ha mai colpito nel segno, alle persone non piaceva" ha spiegato Brownhas.

"La gente ci ha detto che la cosa non era di loro gradimento, e - sapete - siamo passati lungo un ciclo, stiamo per tirare fuori nuovi giochi, quindi abbiamo deciso di non usarlo più. Siamo concentrati al 100% nel creare contenuti in continuazione, oltre che servizi, cosicché i consumatori possano vedere sempre più valore nel gioco - parlo di titoli come Battlefield e FIFA, dove ci sono tantissimi aggiornamenti su cose diverse che vengono aggiunti - ma l'idea di mettere queste cose insieme in un online pass non era sicuramente popolare. Abbiamo deciso di dare ascolto al pubblico e smetteremo di usare l'Online Pass" ha concluso Brownhas.