Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
EA rinuncia alle licenze sui nomi delle armi

EA rinuncia alle licenze sui nomi delle armi

Battlefield 3

MULTI

Sparatutto

Italiano

EA

Disponibile dal 28 ottobre 2011

A cura di Michele “Spoudaios” Tinnirello del 08/05/2013
Arriva proprio in un periodo in cui la calda diatriba sul rapporto videogiochi, armi e violenza è più accesa che mai, una particolare decisione di Electronic Arts riguardo i marchi delle armi all'interno dei propri titoli.
Fino ad ora l'azienda ha sempre siglato accordi di licenza (leggasi sborsato fior di quattrini) con le case produttrici di pistole, fucili e quant'altro al fine di poterne utilizzare nomi e fattezze in serie come Battlefield e Medal of Honor. La ragione che ha spinto EA verso questa decisione è che, secondo il portavoce Frank Gibeau, un libro non paga una licenza per poter utilizzare la parola Colt all'interno della propria storia, ma ne fa semplicemente un fair-use, senza violarne il trademark.
Il verdetto definitivo, se sia o meno una decisione legittima, spetterà ai tribunali.