La sceneggiatrice di Tomb Raider parla del sessismo nei videogiochi

Rhianna Pratchett, la sceneggiatrice di molti giochi come Mirror's Edge e il recente reboot di Tomb Raider, insiste nel supportare il movimento #1ResonToBe per porre fine al sessismo e invitare le donne che vogliono lavorare nel mondo videoludico a farsi avanti.

"Mi sono resa conto l'anno scorso di quanto possa essere importante per alcune donne diventare professioniste in questo campo. Molte se ne stanno sul bordo a rimunginare, esitare e pensare, senza trovare il coraggio di fare il grande salto o anche solo di provarci." ha dichiarato Pratchett.

Nei mesi passati la sceneggiatrice ha visitato scuole femminili parlando di design e narrativa nei videogiochi e di come funziona il lavoro nell'industria videoludica.

"Si illuminano, come se avessero appena aperto l'armadio su Narnia. Mi ha scaldato il cuore, anche perchè questo campo mi ha dato tanto e adesso sento come se avessi la chance di restituire ciò che ho ricevuto."

Rhianna Pratchett ha concluso dicendo che se l'industria videoludica riuscirà a mantenere una prospettiva bilanciata e capire sia i problemi che le soluzioni del sessismo all'interno di essa, allora si potrà garantire sia agli uomini che alle donne le stesse opportunità lavorative.


Data di uscita: Disponibile
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.