[Rumor] Uno sguardo alle caratteristiche della CPU della prossima Xbox

In mattinata il sito VGLeaks ha pubblicato un interessante articolo sulle caratteristiche hardware della prossima console Microsoft, nome in codice Durango, nello specifico l'articolo è dedicato alla CPU del sistema.

Secondo le fonti del sito, il processore centrale di Durango é strutturato in due moduli, ciascuno contenente 4 core x64, ognuno dei quali produce un thread a 1,6GHz.
Ogni core include una I-cache (memoria cache per le istruzioni) e una D-cache (cache per i dati), ciascuno con allocati 32KB di spazio, mentre i singoli moduli mettono a disposizione dei 4 core inclusi una cache L2 di 2MB.
In tutto, i moduli presentano 8 thread hardware e 4MB di cache L2, con un'architettura little-endian, ovvero che memorizza le word (le "parole" hardware, ovvero la dimensione nativa dei dati usati dai computer, che nei processori 32-bit occupano appunto 32 bit e, nei processori a 64-bit, ne occupano 64) partendo dal bit meno significativo, tipica dei processori Intel.

Per la comunicazione con la cache L2 e gli altri componenti del sistema, comprese la RAM e il modulo gemello, i singoli core utilizzano una Interfaccia L2, collegata all'Unified North Bridge tramite una Core Communication Interface.
Il processore non presenta alcuna cache L3.

Nonostante il clock a 1,6GHz dei singoli core, ovvero la metà di quanto erogato dai 3 core di Xbox 360, il processore di Durango è dotato di una serie di feature che annullano la percepita "mancanza di velocità".

Queste caratteristiche includono la suddivisione delle istruzioni a 64 bit in micro-operazioni, che permettono livelli di parallelizzazione superiore rispetto ai "normali" processori x64; la possibilità di eseguire le micro-operazioni in modalità Out-of-Order, ovvero dando precedenza alle dipendenze dei dati piuttosto che all'ordine prefissato del programma; la rinomina dei registri per dare la precedenza alle micro-operazioni indipendenti; l'esecuzione anticipata di segmenti di codice basati sulla predizione dei possibili salti e altre caratteristiche che sfruttano al massimo i bus della CPU nelle operazioni di load/store.

Per ulteriori dettagli sulle (presunte) capacità tecniche del processore della prossima Xbox vi consigliamo di dare un'occhiata di persona su VGLeaks.
Data di uscita: 22 novembre 2013 - 4 settembre 2014 (JP) - 2 Agosto 2016 (Xbox One S) - Natale 2017 (Scorpio)
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.