Questo sito si avvale di cookie per le finalità illustrate nella privacy policy. Effettuando un'azione di scroll o chiudendo questo banner, presti il consenso all'uso dei cookie OK
Atari attende finanziamenti per far fronte alla bancarotta

Atari attende finanziamenti per far fronte alla bancarotta

Atari (software house)

MULTI

Fondata nel 1972

A cura di Stefania “Tahva” Sperandio del 06/02/2013
Dopo la dichiarazione di bancarotta, Atari ha ora necessità di $5 milioni, che le consentano di assolvere alle mansioni necessarie proprio per la bancarotta, e che le permettano di sistemare gli affari attualmente in corso. Stando a quanto risulta dai dati ufficiali, la compagnia è già in possesso di $2 milioni, e dovrebbe ricevere gli altri $3 milioni in prestito dalla Perella Weinberg Partners.
Questo procedimento, noto come finanziamento debtor-in-possession, fa parte dei provvedimenti previsti dalla legge Chapter 11 di bancarotta negli Stati Uniti.

Grazie ai soldi di Perella, Atari dovrebbe riuscire a vendere tutti i suoi beni - ammesso che la Corte confermi ufficialmente il finanziamento. Da quel punto in poi, il team rimanente dovrebbe essere riorganizzato per lavorare sopratutto su piattaforme mobile e digitali.