CD Projekt RED annuncia il REDengine 3

CD Projekt RED, l'ormai celebre sviluppatore polacco che ci ha regalato la serie The Witcher e attualmente impegnata nello sviluppo di Cyberpunk 2077, ha oggi ufficialmente annunciato il REDengine 3, nuova versione del suo celebre engine grafico.

Il REDengine, nelle sue precedenti versioni, è stato universalmente apprezzato da critica e pubblico in The Witcher 2: Assassins of Kings (REDengine 1) e nella versione Xbox 360 dello stesso (REDengine 2), e in questa terza edizione lo sviluppatore promette una perfetta integrazione fra eccellenza grafica e narrativa eccezionale, un obiettivo finora fallito nell'industria.

"Se guardiano gli RPG di oggi possiamo dividerli un due categorie, una che enfatizza la storia ma limita il mondo di gioco e un'altra che crea un mondo vasto e aperto, ma impedisce e semplifica la storia," ha affermato il capo di CD Projekt RED Adam Badowski.
"Con il REDengine 3 noi combineremo gli aspetti positivi di entrambi gli approcci per la prima volta, creando un'ambientazione aperta con una storia complessa e ramificata. Insieme a personaggi credibili, una storia accattivante e un mondo dove i giocatori possono muoversi liberamente senza caricamenti, saremo in grado di portare i videogiochi a un nuovo livello di realismo e immersione del giocatore.

Queste dichiarazioni fanno eco all'eccellenza visuale che abbiamo potuto ammirare nel recente teaser trailer di Cyberpunk, presentato tre settimane fa e ci fa pensare che, forse, non sarà troppo irrealistico aspettarci una simile qualità anche nel prodotto finito, previsto in uscita fra almeno un paio d'anni.

Passando ai tecnicismi, tra le caratteristiche del REDengine 3 abbiamo il rendering HDR con precisione a 64 bit, che permetterà una qualità grafica superiore con un'illuminazione più realistica e precisa, senza perdite derivanti da un ratio di contrasto ridotto.
Gli effetti di post-processing, tra i quali bokeh depth of field, color grading e i bagliori da più fonti di luce, saranno creati da un renderer flessibile con pipeline "deferred e forward". Un sistema di creazione del terreno ad alte prestazioni permetterà la fusione efficiente di più strati di materiale, utilizzando la tassellation per ottenere il miglior livello di dettaglio possibile.
L'engine permetterà anche la fusione senza soluzione di continuità tra animazioni ed effetti fisici, oltre ad altri effetti di alto livello.

Una prima dimostrazione del REDengine 3 è visibile nell'immagine che vi proponiamo qui in basso, per la gioia dei vostri occhi, e un po' meno per le vostre mascelle.
Data di uscita: Fondata nel 2002
Scrivi un commento
Per commentare occorre essere utenti registrati.
Se non hai un account clicca qui per registrarti oppure clicca qui per il login.
    Numero commenti: 0
caricamento in corso...
NEWS SUCCESSIVE
SpazioGames.it - Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Monza dal 22/02/2008 con autorizzazione n.1907
© 1999 - 2012 GALBIT SRL TUTTI I DIRITTI RISERVATI - P.IVA 07051200967
Spaziogames.it utilizza i cookie per assicurarti la miglior esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l'abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra Cookie Policy.